Imparare dall’amore che ascolta in silenzio


<<Quando ci si ama, si vuole stare insieme, e quando si è insieme, si desidera parlare. Quando si ama, è penoso avere gente intorno. Quando ci si ama, si vuole ascoltare l’altro, solo, senza che voci estranee ci vengano a turbare>>. Da questi versi tratti dai Poemetti di Alcide, della Mistica delbrèl, possiamo trarre spunto per affinare la disposizione del cuore e lo stile dell’ascolto dell’incontro con il Signore Gesu’, nel quotidiano.L’amore, come desiderio che spinge all’incontro, è il terreno comune che caratterizza il cercarsi e determina le condizioni per viverlo in pienezza. E’ necessario creare le condizioni opportune perché l’amore che attrae sia amore condiviso: soprattutto è necessario creare la condizione di silenzio,esteriore ed interiore; Far tacere le voci dei frastuoni che aggrediscono e che possono confondere la voce; Far tacere le voci delle nostre motivazioni che potrebbero indirizzare in modo univoco l’incontro.Liberare il cuore da voci estranee interiori ed esteriori,è la condizione necessaria per rendere possibile l’intimità unitiva dell’incontro che ,nell’ascolto,rivela la pienezza dell’Amore desiderato,cercato e accolto.

+ Orazio Francesco Piazza

fonte-inserto di avvenire :Limen Sessa Aurunca

Please follow and like us: