Italia: mano protesa nel Mediterraneo


Si apre a Bari l’incontro dei vescovi sul Mediterraneo, guidato dal Cardinale Gualtiero Bassetti presidente della Conferenza Episcopale Italiana, il quale riporta la figura di Giorgio La Pira, definito il” sindaco santo di Firenze” che più volte ha parlato al suo cuore attraverso il Mediterraneo.

Il Mediterraneo ,secondo La Pira, deve tornare ad essere ciò che era.La particolarità di ritrovarsi in un convegno culturale non è tanto quello di esprimere un modo autentico di vivere e di essere chiesa, bensì quello di dare voce alle difficoltà,alle domande dei popoli che si affacciano sul Mediterraneo in un momento che per tanti di loro è davvero drammatico.Si tratta infatti di un incontro fraterno, una iniziativa che ci invita ad accogliere quanto lo Spirito Santo saprà suscitare in un confronto, in una discussione che ,ne siamo certi, avverrà con franchezza.

Lo stesso Cardinale spiega di aver avuto l’occasione di viaggiare e visitare moltissimi paesi che si affacciano sul Mediterraneo e ha avuto l’opportunità di cogliere la sofferenza, l’ingiustizia e l’indifferenza che tanti paesi purtroppo oggi vivono. Questo è il contesto nel quale siamo chiamati a vivere la nostra comune vocazione per una cultura dell’incontro e della pace nel Mediterraneo. Tale vocazione non può essere destinata a rimanere un semplice buon proposito, ma è l’unica importante motivazione che ci deve spingere a parlare di un mare di fraternità e di incontro, non di muri che si alzano verso i fratelli in difficoltà.

fonte:Osservatore Romano.

Please follow and like us: