Messaggio del vescovo Orazio alla nostra comunita’

È stata una grazia poter avere in mezzo a noi, proprio la prima domenica di Avvento,per la prima volta, il nostro pastore Orazio Francesco.


Il vescovo durante l’ omelia ha esordito con una giaculatoria : “Gesù Cristo è il Signore nostra unica speranza”, esortando tutti a ripeterla spesso, perché ricordarsi del Signore Gesù e’ ricordarsi della luce, la stessa luce della prima candela d’avvento accesa questa domenica. La luce della candela serve per il nostro cammino, senza guardare indietro.Chi va incontro al Signore deve saper offrire le proprie esperienze, il carico della vita, tutto quanto quello che affanna la quotidianità, in modo da poter uscire fuori dalle porte della chiesa con la volontà e la pazienza di portare il peso della vita.
” in quello che vedo il meglio che posso”…
ognuno sa che cosa sta vivendo!
Con il proprio fardello va incontro al Signore con gioia, con quello che si può anche con poco. Se ci focalizziamo a guardare solo in negativo, il cuore si scoraggia.Troppo spesso ci mettiamo davanti al Signore con un atteggiamento sfiduciato, ma Lui ci consegna la vita andando oltre noi stessi e anche quando non capiamo dobbiamo fidarci. La vita spesso ci offre momenti e situazioni di buio fitto, ma se nasce un barlume di luce,noi dobbiamo seguirlo senza preoccuparci di inciampare o cadere. Esso ci mostrerà una via d’uscita e ci permetterà di andare avanti nell’oscurità.
Dio si presenta come una piccola luce, come quella della candela di questa Prima domenica d’avvento, sarà essa a guidarci e a fare luce sul cammino della vita.
Massimiliano Capocasale

Please follow and like us: